Camera Colapesce

Colapesce, mezzo  uomo e mezzo pesce, passava le sue giornate negli abissi marini. Un giorno arrivò a Messina  il Re di Sicilia, che, incuriosito dalle stranezze  dell'uomo  pesce, volle  metterlo alla  prova. Gettò  quindi  in mare  il suo anello, chiedendogli di  ripescarlo, e  di fornirgli notizie sugli abissi del mare di Messina. Colapesce tornò con l'anello e descrisse al Re ciò che aveva visto: la Sicilia era sostenuta da tre colonne, una per ogni angolo. Una di queste era integra, una era lesionata e la terza era interamente spezzata. Raccontò anche di aver visto vallate e caverne di fuoco distruttore che ardeva  perennemente sotto al  mare corrodendo le colonne. Il Re credé a tutto, eccetto al fuoco che bruciava negli abissi e sfidò Colapesce chiedendogli di riportare dal fondo del mare un pezzo di legno bruciato, per testimoniare la veridicità del suo racconto. Colapesce si tuffò, ma dal mare ben presto riemerse solo un pezzo di legno bruciato: egli rimase sul fondo del mare per sostenere la colonna distrutta dal fuoco dell'Etna e impedire con il suo sacrificio la distruzione dell'amata terra di Sicilia.

Service

  • Colazione continentale e cucinata
  • Ascensore
  • Insonorizzazione
  • Cassaforte
  • Giardino interno e terrazze panoramiche
  • Telefono diretto
  • Frigobar
  • Aria condizionata
  • Spiaggia libera attrezzata
  • Collegamento ad internet
  • TV digitale in chiaro
  • Saletta riunioni
  • Assistenza veterinaria e servizio dog-sitter
  • Lingue parlate: inglese, Francese, Tedesco e Spagnolo
  • Servizi privati
  • Piatti caldi e freddi
  • Garage privato per moto e city car
  • Accessibile ai diversamente abili
« Torna all'elenco Zimmer

RIMANI IN CONTATTO CON NOI

Tieniti aggiornato su offerte, sconti, eventi e molto altro ancora!